Il museo sensibile. Tra memoria del territorio e innovazione – Giornata di studi a San Giovanni Valdarno il 14 – 15 marzo 2014

Giornata di studio, 14 marzo 2014 – ore 9.30/ ore 19.00, Palazzo d’Arnolfo

Un’attività del Sistema Museale del Valdarno, proposta e coordinata dal Museo Casa Masaccio centro per l’arte contemporanea, nell’ambito del progetto “Condivisioni: un patrimonio da tramandare alle nuove generazioni. Il Valdarno Superiore”.

Il museo si trasforma. Il tempio delle arti diventa un organismo sensibile che modifica il rapporto visitatore-opera d’arte introducendo nuovi paradigmi di interazione culturale e di valorizzazione del territorio.
I nuovi media interattivi giocano un ruolo determinante nella trasformazione delle visioni del mondo, generando nuovi linguaggi che moltiplicano i livelli di racconto dell’opera d’arte e della memoria di un territorio, creando nuovi contesti di percezione. Un tema innovativo e in costante evoluzione per chi si occupi, oggi, di gestione museale, di economia della cultura, di marketing territoriale.

Il progetto museo sensibile si presenta come un giornata di riflessione, sia con interventi teorici sia con presentazioni di alcune esperienze che si sono particolarmente distinte nell’innovazione delle istituzioni museali e nella valorizzazione del territorio attraverso le nuove tecnologie della comunicazione.

Dopo un’analisi dell’evoluzione del museo, sarà posta una particolare attenzione sulle potenzialità espresse dalle diverse applicazioni tecnologiche che stanno rappresentando l’aspetto più pertinente di questo cambiamento culturale. Saranno presentati alcuni esempi di musei virtuali, di web experience e di interaction design, con un focus particolare sulle applicazioni di realtà aumentata. Il concetto cardine riguarda l’individuazione delle modalità in cui le tecnologie digitali giocano il ruolo di opportunità abilitanti per la partecipazione attiva e l’interattività educativa. Tutto ciò sarà messo in relazione con le potenzialità di auto-narrazione espresse dal territorio, nelle sue più diverse forme, per coniugare una memoria diffusa e di fatto inscritta nel paesaggio modificato da secoli di antropizzazione.

Si tratterà degli straordinari fattori di cambiamento attivati dalle potenzialità comunicative del web, del performing media e del social local mobile. Il Sistema Museale del Valdarno, si è da sempre caratterizzato come una realtà attenta e sensibile ai nuovi linguaggi generati dalle tecnologie digitali per una nuova fruizione del patrimonio museale e territoriale.

Programma della giornata di studi e relatori

Mattina

ore 09.00 – Accreditamento
Modera Marco Gaiani Alma Mater Studiorum Università di Bologna
ore 09.15 – Saluti 
Maurizio Viligiardi Sindaco del Comune di San Giovanni Valdarno
ore 09.30 Elena Pianea
Dirigente settore Musei ed Ecomusei della Regione Toscana
Heritage=Eredità. La memoria tra web e territorio per attivare smart community, Carlo Infante Presidente Urban Experience.
IN and OUT museo digitale e museo territoriale: the expanded museum? Massimo Negri, European Museum Academy
Implicazioni pedagogiche dei processi ICT (Information Communication Technology) applicati ai musei, Berta Martini, Università degli studi di Urbino “Carlo Bo”.
Musei Virtuali / Augmented Heritage, Simona Caraceni , Vicepresidente AVICOM – ICOM International Committee for Audiovisual and New Technologies of Image and Sound e Coordinatore Commissione Tematica Audio-Visivi e Nuove Tecnologie di ICOM Italia.
I Musei sul web, Francesco Tapinassi senior strategist Marketing territoriale, Fondazione Sistema Toscana

• ore 11.00 - Coffee break

ore 11.15 Musei Virtuali e Nuove Tecnologie per i Musei: esperienze e prospettive europee, Sofia Pescarin – CNR ITABC, coordinatore rete europea di eccellenza Virtual Museum Transnational NetworK V-MUST.NET
Il museo virtuale di Genius Bononiae, Antonella Guidazzoli CINECA – Bologna.
Palladio Museum, Guido Beltramini Direttore del Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio di Vicenza;
La Città Ideale in AR, per uno Smart Museum a Palazzo Ducale di Urbino, Paolo Clini, Ramona Quattrini, Emanuele Frontoni, Università Politecnica delle Marche, Ancona.
Archeologia Aumentata, Alessandro Furlan fondatore di Altair4 Multimedia Corso Italia, 83 – 52027 San Giovanni Valdarno (AR) tel. 055 9126283 casamasaccio@comunesgv.it
Il Museo delle Pure Forme. Benvenuti nel Museo che non c’è, Laboratorio Percro- Scuola Superiore S. Anna Pisa.

ore 13.30 – Lunch

 

Pomeriggio

ore 14.30 Il museo al tempo dei social media. La comunicazione digitale del MAXXI, Prisca Cupellini, Ufficio stampa e comunicazione | comunicazione web MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo.
I Visitatori, nuove tecnologie e vecchi linguaggi, N!03 [ennezerotre], Davide Sgalippa
Lo spettacolo della conoscenza, Silvio Panini, Koinè

ore 15.10 Modalità di fruizione remota e mobile del Sistema Museale del Valdarno: Augmented guide, Barbara Setti Coop. Archeologia e Cristian Contini Filarete s.r.l.,
Sei un Valdarnese DOC? Mettiti alla prova!, gioco Multimediale Elena Facchino coop. Itinera Certa.
Screening: Museum without walls_Casa Masaccio Tag Museum Simone Cipolli coop.Beta2 B.and,
Progetti multimediali per il Museo delle Terre Nuove, Valentina Zucchi, Visita Virtuale al Museo Venturino Venturi Lucia Fiaschi,
Extra moenia museum. Il Museo oltre le mura tra innovazione tecnologica e rispetto della tradizione Museo della Basilica di S. Maria delle Grazie, Michela Martini,
Come la modernità dilata e vivacizza il museo, Museo Mine Gianfranco Molteni, Cassero web app. Il Cassero per la scultura italiana dell’Ottocento e del Novecento – Museo Civico di Montevarchi Francesco Papa, Accademia Valdarnese del Poggio/Museo Paleontologico Francesco Papa.

ore 16.00 - Coffee break

ore 16.10 Beni culturali in tasca” Derrick de Kerckhove, ex direttore del McLuhan Program in Culture & Technology dell’Università di Toronto, docente presso la Facoltà di Sociologia dell’ Università degli studi di Napoli Federico II.
ore 16.30 Brainstorming condotto da Carlo Infante, visual thinking e action writer a cura di Fedele Congedo.

Oltre ai relatori della giornata partecipano:
Fabio Renzi Segretario Generale Symbola Fondazione per le qualità italiane, Claudio Bocci Direttore Federculture, Francesco Antinucci Direttore di ricerca all’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del CNR,

ore 19.00 - Conclusione dei lavori

 

DEPstampa-ok

 

Sabato 15 marzo 2014, dalle ore 09,00- alle ore 18,00 ( prenotazione obbligatoria )
Walk Show, Conversazioni nomadi alla scoperta del patrimonio culturale del Valdarno, a cura di Carlo Infante. Esperienza immersiva con radio, smartphone e tablet, insieme agli stakeholder del progetto Il Museo sensibile, attraverso i luoghi del Sistema Museale del Valdarno, assaporando i prodotti tipici del territorio, con tappe diverse e trasferimenti in autobus.

 

cartolina museo sensibile_WEB

 

Scarica il programma completo

Casa Masaccio Centro per l’Arte Contemporanea
Corso Italia, 83 – 52027 San Giovanni Valdarno
Tel. 055 9126283 casamasaccio@comunesgv.it
www.casamasaccio.it

Sistema Museale del Valdarno
Ufficio di coordinamento
Via C. Battisti,1 – 52027 San Giovanni Valdarno
Tel. 055 9126283 info@museidelvaldarno.it
www.museidelvaldarno.it

Info iscrizioni e prenotazioni
Monica Zanchi 333 5929303 zanchi@archeologia.it
Marcella Vannozzi 055 5520407 turismo@archeologia.it

Promossa da:
Comune di San Giovanni Valdarno, Provincia di Arezzo, Regione Toscana, Sistema Museale del Valdarno,
Museo Casa Masaccio centro per l’arte contemporanea, Cooperativa Archeologia