Piero Sadun, Genesi di un artista 1938-1948

Inaugurazione Sabato 20 febbraio ore 18.30 presso l’Auditorium del museo Mine, Castelnuovo dei Sabbioni.

La mostra è stata iniserita all’interno del programma di iniziative promosse dall’Amministrazione Comunale di Cavriglia in occasione della Giornata della Memoria. L’esposizione che il Comune ha il piacere e l’onore di ospitare grazie alla collaborazione della Comunità Ebraica di Firenze Siena, è una rielaborazione della mostra tenuta nei mesi scorsi alla Pinacoteca Nazionale di Siena, che privilegia in particolare il rapporto di Piero Sadun con il territorio di Arezzo. L’artista nativo di Siena infatti, nel 1943 fu costretto a fuggire dalle deportazioni portate avanti dai nazisti nei confronti degli ebrei. Una fuga che lo portò ad aggregarsi alle formazioni Partigiane del Casentino, per le quali combatté durante la Resistenza dall’autunno del 1943 al luglio 1944 e occupandosi tra l’altro delle cure dei prigionieri tedeschi nel campo di Marzana. Prorpio a questo periodo risalgono buona parte dei dipinti che saranno esposti al Museo Mine.

SADUN_locandina

Tags: ,